ANNUNCIAZIONE

Con insostenibile leggerezza la rondine ritorna alla mia terra, campi e strade splendenti nella luce; e anche la mente vola ad alte sfere rase da venti cardinali, che incrinano case, piante, colline… Ovunque spira alacremente un alito d’oblioso aquilone, con accenti quaresimali, voci dal deserto e campane a stormo. Altro tempo, altra stagione a sconvolgere d’improvviso i giorni  quando primavera … Continua a leggere