TIRANNI IN DOPPIOPETTO

Senza domani è il mio Paese, questa splendida e maledetta Italia dilaniata da lotte di potere, governata da uno Stato-padrone che calpesta il diritto degli oppressi e come Crono divora i suoi figli. Siamo manovrati da marionette, pittoresche maschere da operetta che giocano sulla pelle dei vinti, degli ultimi, di chi non possiede niente, degli sbandati, dei diseredati… Politicanti di … Continua a leggere

LA LEZIONE DI GRAMSCI

La grandezza dei pensatori che hanno fatto la storia della cultura contemporanea va al di là del carattere inattuale del loro sistema di idee, particolare nel senso di una specifica militanza politica di parte. Questo non è il caso di Antonio Gramsci, il quale prende le mosse da problemi legati alla militanza politica, senza per questo rinserrarsi completamente nel suo … Continua a leggere

LIBERO MERCATO

Ritengo non sia mai troppa l’indignazione per l’attuale clima politico, dominato sempre più da una netta radicalizzazione dello scontro atavico tra Sinistra e Destra, progressisti e conservatori, guelfi e ghibellini. Si ha come l’impressione di due fronti diametralmente  contrapposti, di due eserciti ideologici differenti e differenziati, che fanno tuttavia della differenza un valore in sé. Ma se guardiamo ai contenuti, … Continua a leggere

L’INTELLETTUALE OGGI

L’epoca della verità assoluta appare superata, così come il ruolo dell’intellettuale capace di difenderla ed organizzarla. Siamo di fronte a due scelte radicali: è più utile accettare l’estinzione della figura dell’intellettuale, ormai inutile in tempi di indefferentismo culturale, oppure bisogna rivolgersi a cercare una nuova funzione per l’intellettuale, consona ai valori altrettanto nuovi della differenza, del dialogo, della partecipazione? La … Continua a leggere