MESSAGGIO di D. TURCO

In anteprima mondiale per tutti i lettori del blog una mia poesia visionaria tratta dalla raccolta TEMPESTA ELETTRICA (2007). Questo Messaggio “dal regno delle tenebre” è contemporaneamente un referto sulla condizione permanente di precariato esistenziale che accomuna tutti gli uomini e nello stesso tempo un annuncio di speranza, nonostante le “rovine oscure” di un “mondo di limiti” da superare…

 

Domenico Turco
MESSAGGIO DAL REGNO DELLE TENEBRE

La pietà difficile delle cose
che succedono racconta di sogni
di fuoco, tormentosi; le certezze
tetragone come pietre si spezzano
all’aspro soffio della tramontana.

La Verità fugge in cieli d’avorio
e d’oro, schiva lo spirito in volo
guizzando tra le stelle più lontane.

Nulla resta da fare per salvarsi
da un mondo di limiti; senza scampo
ci aggiriamo in mezzo a rovine oscure
cercando riparo dalla bufera,
ma la calma è miraggio
qui dove il Sole latita sempre,
cieco regno del dio cieco, Plutone,
il tetro sposo di Miss Primavera…

Infelici fauni e ninfe danzanti
affollano la foresta nascosta
dietro la cortina delle montagne;
pugno serrato contro l’orizzonte.

Nessuno più sa quale fu il destino
di Tiresia dopo che lasciò Tebe
colpita dalla peste per volere
dei Celesti, una volta immortali,
ora morti e sepolti, ora estinti…

Memorie di leggende d’eroi perseguitano
noi smarriti a sopportare fardelli
d’atavica sapienza;
ritorneranno i Figli della Luce,
ritorneranno? Oppure la Nebbia
li ha inghiottiti con tenebrose labbra?

Oh, lasciate agli spettri
il passato, una nuova speranza
sorride a chi crede nel cambiamento,
ai luminosi profeti dell’Alba,
perfetti amici dell’Eternità

Poesia di Domenico Turco tratta da TEMPESTA ELETTRICA (2007)

MESSAGGIO di D. TURCOultima modifica: 2008-10-17T11:44:49+02:00da domenicoturco
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “MESSAGGIO di D. TURCO

Lascia un commento